Sardinia Grand Slam – Day 3

Dopo oltre 5 ore di attesa la terza giornata di gara del Sardinia Grand Slam riesce a regalare le emozioni di una regata al pubblico presente al Poetto per assistere alla tappa conclusiva della KiteFoil World Series che domani assegnerà i titoli di Campione del Mondo 2018.

Il vento ha concesso una brevissima finestra alle 17.00 prima di crollare nuovamente, ma tanto è bastato per portare a casa la prova quotidiana. Le difficoltà non sono comunque mancate, con 5 nodi di vento rafficati a riva che hanno complicato l’uscita degli atleti verso il campo gara.

La prova, che si è svolta con una media tra i 7 e gli 8 nodi, è stata vinta dal britannico Guy Bridge. Dietro di lui i tedeschi Jannis Maus e Florian Gruber. L’eterna battaglia tra Maxime Nocher e Nico Parlier si è invece spostata subito sotto al podio ed ha visto il monegasco tagliare il traguardo per quarto seguito proprio dal francese. La classifica parziale vede adesso i due parimerito ad 8 punti in testa alla classifica del Sardinia Grand Slam. Terzo Florian Gruber.

Leader indiscussa della classifica femminile della terza tappa della KiteFoil World Series Daniela Moroz che ancora una volta ha confermato tutta la sua classe e la sua abilità imponendosi sulle avversarie. Subito dopo di lei abbiamo da un lato il consolidamento della seconda posizione di Steph Bridge, dall’altro il grande risultato della giovanissima atleta polacca Nina Arcisz che è riuscita a risalire la china e conquistare la terza posizione nella classifica provvisoria.

Quella di domani sarà quindi una giornata al cardiopalma. Nulla è scontato e tutto può ancora succedere. Come se non bastasse, a rendere ancor più prestigioso questo final day sarà la presenza di Sofia Tomasoni, oro nel kiteboarding (disciplina TT:R) ai recenti Youth Olympic Games di Buenos Aires. Sofia arriverà al Poetto di Cagliari direttamente dall’Argentina con la medaglia al collo e premierà, al termine della giornata, i Campioni del Mondo 2018 di KiteFoil.

Il Sardinia Grand Slam è organizzato dalla GLE (Good Looking Entertainment) e dallo Yacht Club Cagliari, che si occupa del coordinamento tecnico sportivo, sotto l’egida della IKA (International Kiteboarding Association), e con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna con l’assessorato al Turismo e del Comune di Cagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *